giovedì 25 agosto 2016

Proxima b, Nature: “Scoperta un’altra Terra potenzialmente abitabile a 4,2 anni luce da noi. Possibile che ci sia acqua”

Proxima b, Nature: “Scoperta un’altra Terra potenzialmente abitabile a 4,2 anni luce da noi. Possibile che ci sia acqua”

"Se ulteriori ricerche concluderanno che le condizioni della sua atmosfera sono adatte a sostenere la vita, questa è verosimilmente una delle più importanti scoperte scientifiche che abbiamo mai fatto", ha commentato uno degli autori della ricerca, John Barnes della Open University


Un pianeta potenzialmente abitabile che sembra simile alla Terra è stato scoperto da una squadra internazionale di ricercatori: si tratta di Proxima b, che orbita intorno alla stella più vicina al sistema solare, cioè Proxima Centauri. È quanto emerge da uno studio pubblicato dalla rivista Nature. Stando allo studio il pianeta, individuato usando mezzi gestiti dall’Osservatorio europeo australe (Eso) e altri telescopi, è grande 1,3 volte la terra e ha unatemperatura compatibile con l’esistenza dell’acqua sulla sua superficie.

sabato 23 luglio 2016

Il Microchip su RAI 1


Incredibile!! il TG1 (RAI) parla apertamente del Microchip RFID

Vi riporto a questo articolo di SEGNALI DAL CIELO riguardo il Microchip sottocutaneo (RFID).

Ne abbiamo parlato spesso ma la novità direi è che questa volta compare sul TG di RAI 1.

VIDEO e ARTICOLO su RFID

mercoledì 22 giugno 2016

LA VENERAZIONE DEGLI ANTENATI PER LA CINTURA DI ORIONE



La storia umana del nostro pianeta sembra essere interessata da una costante: la particolare attenzione dei nostri antenati per la costellazione di Orione. Tumuli, templi megalitici e piramidi, sembrano riproporre nella loro pianta la posizione delle principali stelle che formano la costellazione di Orione. Ma perchè?

Conosciuta anche come il Cacciatore, la costellazione di Orione si trova lungo l’equatore celeste ed è quindi visibile a tutte le latitudini della Terra.
Si tratta di una delle costellazioni più maestose e riconoscibili del cielo notturno, anche se non ha mai trovato posto nello zodiaco moderno.

La costellazione conta di circa 130 stelle visibili ed è identificabile dall’allineamento di tre stelle che formano la cintura di Orione, mentre la sagoma dell’eroe è delineata da nove stelle.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...